Google+ Followers

mercoledì 9 agosto 2017

Sabrina Rocchi nomination commessa dell'anno a Grosseto

http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2017/08/08/news/da-aiutante-al-mercato-a-responsabile-la-carriera-di-sabrina-1.15711877




Da aiutante al mercato a responsabile La carriera di Sabrina

Coordinatrice di Cia Abbigliamento e mamma di 3 bambini iniziò da giovanissima, per caso, durante le vacanze estive

Invia per email
Stampa


Trentotto anni, di cui la metà trascorsi come commessa di Cia Abbigliamento, Sabrina Rocchi è il volto con cui i clienti identificano da sempre il negozio di via Monterosa: in tanti hanno scritto il suo nome sui tagliandi del gioco dell’estate lanciato dal Tirreno, La commessa dell’anno. Oggi lei ha un ruolo di responsabilità: coordina gli addetti, le commesse del punto vendita grossetano, facendo da tramite con la proprietà – la famiglia Papalini – che sta a Viterbo. È una donna realizzata e socievole Sabrina – lo confermano i colleghi e lo attestano i voti della clientela – ma soprattutto porta sul lavoro una propensione naturale alle relazioni.

«È vero – spiega – nel tempo con alcuni clienti siamo entrati in confidenza, siamo diventati amici e amiche. Si confidano, mi chiedono della mia famiglia, a volte per un consiglio o un’informazione mi cercano anche se non sono a lavoro. Lo trovo gratificante, perché significa che il mio lavoro lo faccio bene».

Sabrina è felicemente sposata con Massimiliano e ha tre figli: Tommaso di 10 anni, Edoardo di 6 e Francesco di 20 mesi. «Cia Diffusione, la società per cui lavoro, non ha mai creato problemi con le mie maternità, anche questo voglio dirlo. Ho avuto modo di crescere, essere testata e responsabilizzata. Insomma fare anche un po’ di carriera».

Basta vederla tra banchi e scaffali per capire la ragione di tanto successo con i clienti. «Vendiamo abbigliamento per uomo, donna, giovani, bambini, biancheria, abbigliamento tecnico, sportivo, per la caccia; taglie forti, premaman, pelletteria. Insomma qui da noi si può trovare tutto, a prezzi concorrenziali, vantaggiosi. Abbiamo una vastissima scelta. Inoltre, posso dirlo, tutti i collaboratori ci mettono un grande impegno, disponibilità, e la clientela se ne accorge».

Ma come se la cava Sabrina, madre di tre figli, con la gestione della famiglia? «Ho mamma e suocera che mi danno una mano – confessa – Senza di loro sarebbe un problema. A parte il lavoro, non esistono tanti momenti per me stessa, ma rifarei tutte le scelte che ho fatto».

Diplomata al Magistrale, Sabrina ha iniziato a stare al pubblico che era poco più di una bimba. «Avevo un vicino di casa e amico
di famiglia – racconta – che tiene un banco al mercato, di abbigliamento per bambini. Ho iniziato d’estate, durante le vacanze scolastiche, a dargli una mano e ho capito che questo lavoro mi piaceva. Ho sempre studiato e lavoricchiato. Una volta diplomata, ho trovato la mia strada».


martedì 18 luglio 2017

Sensi di frutta antica

Questa estate la siccità è forte l'unica frutta che porto avanti sono delle antiche piante che resistono a tutto non si ammalano mai  e non chiedono niente all'uomo per fruttificare.

Prugne meschina nera ,susina Coriolano  Gelso nero ,Cornioli More .

Certo niente rotondità regolari niente colori brillanti da mercato .

Solo sensi di frutta antica.

sabato 6 maggio 2017

CIA DIFFUSIONE HA DATO IL VIA ALLA SVENDITA TOTALE PER IL RESTAURO DELLA SEDE   

TERNI
           CIA DIFFUSIONE HA DATO IL VIA ALLA SVENDITA TOTALE PER IL RESTAURO DELLA SEDE    Un evento imperdibile per un rinnovo sorprendente   Capi d'abbigliamento e prodotti per la casa a prezzi davvero imbattibili, da non lasciarsi sfuggire PUBLICOM DI OSIMO    Marketing di successo affidandosi agli esperti   Una vera e propria fila "da sta-dio" si sta riversando da giorni presso la sede di Cia Diffusione, in via Impresa 1 a Terni, at-tratta da un'allettante e imper-dibile svendita totale su tutti i prodotti esposti, decisa a causa del rinnovo dei locali che av-verrà a breve.   LA NOVITÀ   Cia Diffusione è specializzata da oltre quarant'anni nel-la vendita di abbigliamento, intimo, biancheria per la casa e prodotti per l'infanzia. Quest'anno ha deciso di cam-biare veste per offrire un servi-zio non solo più efficiente, ma totalmente rivoluzionato. La sede di Terni, infatti, si caratterizzerà di un design più moderno e funzionale, presentandosi ai clienti anche sotto una nuova veste commerciale.                               Di che cosa si tratta? Cia Diffusione diventerà un mega store outlet per grandi firme, garantendo quindi la vendita di abbigliamento e biancheria per la casa dei brand più importanti a prezzi davvero imbattibili.   Se Cia è già un punto di riferimento per tutte le famiglie e i clienti più fedeli, con la trasformazione in outlet per grandi                               firme potenzierà ancora di più la sua mission aziendale: offri-re solo il meglio ed in questo caso a prezzi competitivi e co-stanti.    I TITOLARI   "Non ci aspettavamo un successo di tale portata - sottolinea con entusiasmo Paolo Papalini, titolare di Cia insieme al fratello Carlo -. Siamo davvero soddisfatti nel vedere che i clienti hanno apprezzato questa occasione per comprare i nostri prodotti di eccellenza ad un costo davvero imperdibile. Un successo che è stato anche merito di Publicom - sottolinea Carlo -, l'azienda di pubblicità e marketing che, attraverso la sua preziosa consulenza ed or-ganizzazione dell'evento, ci ha permesso di svolgere una campagna capillare ed efficace".   LE ALTRE SEDI   Cia è in grado di offrire ai pro-pri clienti una moda attuale e di elevata qualità a prezzi im-battibili in qualsiasi zona d'Ita-lia: è infatti presente con la sua vasta gamma di prodotti anche a Roma, Viterbo, Grosseto, Civitavecchia, Orvieto, oltre che a Terni.             Publicom, l'azienda di Fondatore dell'attività è   pubblicità e marketing David di Nardo, che dal   con sede in via Manzoni 2007 mette a frutto la   65 a Osimo, in provincia sua grande esperienza   di Ancona, si è occupata professionale per garantire   dell'ambizioso progetto un lavoro dagli alti   legato alla promozione e standard qualitativi. Ad   alla campagna marketing affiancare David è il socio   di Cia Diffusione. Una Mario Bottone, esperto   realtà leader nel comparto   di pari livello in questo   pubblicitario e non solo, in   settore. La missione di   quanto organizza svendite   Publicom è essenziale   promozionali, liquidazioni,   per i commercianti e per   saldi, temporary shop e le aziende: chi decide   volantinaggio per le più di affidarsi alla loro   importanti aziende del professionalità sa di poter   settore dell'abbigliamento   contare su un lavoro svolto   e dell'arredamento. a regola d'arte.





lunedì 5 dicembre 2016

Caffeina Christmas Village una visita alla Casa di Babbo Natale, arredat...

https://youtu.be/0Wn8OkDp58Q

Viterbo 2 dicembre 2016. Caffeina Christmas Village una visita alla Casa di Babbo Natale, arredata da C.I.A. Abbigliamento con numerose chicche natalizie per i regali di Natale.
Gli oggetti esposti si acquistano alla C.I.A. Abbigliamento a Viterbo, in Via dell'Industria, al Centro commerciale, artigianale Poggino.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

venerdì 26 agosto 2016

Mostra a Viterbo


Viterbo CRONACA I bozzetti illustrano le Macchine di santa Rosa che hanno sfilato lungo le vie di Viterbo


C.I.A. Diffusione abbigliamento, con sede a Viterbo in Via dell’Industria, nell’intento di far conoscere il Museo Civico di Viterbo e per diffondere la cultura viterbese, ha organizzato la mostra “Le Macchine di santa Rosa che non hai mai visto”.

Si tratta della riproduzione, a cura di Maurizio Pinna, dei 53 bozzetti delle Macchine di santa Rosa, dal 1690 al 1904, conservati ed esposti nelle teche del Museo Civico di Viterbo, il quale può vantare la proprietà di pregevoli opere pittoriche come i quadri di Sebastiano del Piombo, oggetti etruschi della Collezione Luigi Rossi Danielli, a cui è dedicato il Museo, sarcofagi e tanto altro da scoprire nelle sale del museo stesso.

I bozzetti illustrano le Macchine di santa Rosa che hanno sfilato lungo le vie di Viterbo.

Sono i progetti vincitori, scelti dal Comune di Viterbo tra i partecipanti all’evento più bello e unico al mondo: il trasporto della Macchina di santa Rosa, che avviene dalle ore 21 del 3 Settembre di ogni anno, con avvio al grido del capofacchino: “Siamo tutti d’un sentimento”.

I bozzetti hanno la didascalia, con note curiose e poco conosciute, che illustra la Macchina di santa Rosa a cui si riferiscono, redatti da Mauro Galeotti, il quale li ha pubblicati nel 2009 sul volume a colori di 800 pagine, “Rosa, piccola... già Santa”.

L’esposizione avrà luogo dal 27 agosto al 30 settembre 2016, con ingresso libero, nei locali della C.I.A. Diffusione abbigliamento.

“E’ un’occasione che la nostra ditta vuole offrire a tutti i viterbesi e a chi vorrà conoscere la storia della Macchina di santa Rosa, – afferma Carlo Papalini, manager della C.I.A. Diffusione abbigliamento – il trasporto della Macchina è una manifestazione dichiarata dall’Unesco, Patrimonio immateriale dell'umanità, ciò rende orgogliosi tutti i viterbesi e dà lustro mondiale a quello che è definito “il campanile che cammina”.

Info: 0761.250665